La storia

Il legno è vivo, respira, profuma.
L'uomo, fin dai primordi, ha stipulato con esso un patto prezioso, insostituibile di convivenza e collaborazione.
Il legno non resta indifferente al calore delle nostre mani, ma quel calore ce lo restituisce, come messaggio e trasmissione di emozioni e sensazioni. Il legno non vibra e non stride, ha un suono sordo e netto insieme; è una sostanza familiare e poetica, che ammalia stabilendo una continuità di contatto con l'albero, la natura e la maestosa semplicità della vita.

Tutto nacque così, dalla peculiare seduzione del legno, dai suoni e dagli odori che si percepivano dalla bottega accanto alla propria casa, nella piccola frazione di  Campremoldo (Pc), dove abitava Carlo Ferrari.
Il fruscìo della pialla, il tonfo del martello, il vigore della pressa, ne decisero, in pratica, l'avvenire e il mestiere. Prima garzone, poi apprendista nella grande Piacenza.
Una folgorazione che diventa vera e propria passione: dal mobile utensile in un paese ancora modesto alla superba lavorazione del mobile d'arte, appannaggio di pochi artigiani. Di pochi sì, perché non è da tutti riuscire a stabilirne un rapporto.

La Falegnameria Ferrari è così attiva da due generazioni, nata con statuto nel 1983 è una realtà radicata e conosciuta nella comunità locale dove ogni anno arreda nuovi spazi e affronta sfide di ristrutturazione e restyling di ambienti piacentini, per lo più privati ma anche per esercizi pubblici che desiderano interni unici e personalizzati.
È nel suo laboratorio artigianale che il multistrato, il compensato, il tamburato, il legno massiccio di ogni essenza e colore prende vita e forma: diventa arredo di prestigio, cucina, bagno, scala, armadio, libreria attraverso un sorprendente lavoro di creazione, attraverso una sapiente opera di costruzione. Su misura.

 

 

P.IVA 00816310338

Via Primo Maggio, 63/65, 29121 Piacenza (PC)

Tel. +39 0523 499862 - Fax + 39 0523 497989

Privacy